14 agosto 2015

I nostri consigli - DVD - Vintage

Giunto in una cittadina durante una vacanza dedicata alla pesca, il reporter Steve Loomis constata che tutti i pesci della zona sono misteriosamente morti. Insospettito dell'inquietudine e dall'ostilità degli abitanti, decide di indagare su alcuni strani "scienziati" da poco installatisi nelle vicinanze...
William Cameron Meinzies, Il lago in pericolo, 1951







Trigger Hicks è una ragazza energica e selvatica, ritenuta dai suoi compaesani una specie di strega. La situazione precipita quando lei rapisce un bambino, anche se lo fa a fin di bene; quasi ci scappa un linciaggio, ma un medico innamorato di lei riesce a metterla in salvo. In paese, però, per lei non c'è futuro... Quinta pellicola per Katherine Hepburn.
John Cromwell, Argento vivo, 1934






Due famiglie legate da forti vincoli di amicizia, gli Stoneman della Pennsylvania e i Cameron del South Carolina, sono separate dalla guerra civile che fa vittime tra gli uni e gli altri. Il ritorno della pace non calma gli animi. Lincoln è assassinato. Il Sud sconfitto è in mano ad affaristi del Nord senza scrupoli e ai neri violenti e ignoranti. Come reazione nasce il Ku Klux Klan che vendica i torti, ristabilisce l'ordine e salva i Cameron e gli Stoneman, assediati dalla soldataglia nera. Umanista di radici cristiane, reazionario sulla questione razziale, ma liberale in altri campi, Griffith fa un film innegabilmente razzista, celebrativo e non storico, ma, come disse Ejzenstejn, "nulla può togliergli la gloria di essere stato uno dei veri maestri del cinema americano".
David Wark Griffith, Nascita di una nazione, 1915

Un classico della suspence firmato dal regista William Wyler ed interpretato da due giganti del cinema che hanno collaborato una sola volta: Humphrey Bogart e Fredric March. E il risultato è sorprendente: teso, spaventoso e terrificante. Bogart interpreta un truffatore evaso che non ha nulla da perdere. March è un uomo qualunque che ha tutto da perdere - la sua famiglia è tenuta in ostaggio da Bogart. Con il passare delle Ore Disperate, i due uomini si affrontano in una battaglia di forza ed astuzie fino ad un indimenticabile finale da brivido.
William Wyler, Ore disperate, 1955

Nessun commento:

Posta un commento