31 luglio 2015

I nostri consigli - DVD

Mina e Jude si incontrano per la prima volta in un'angusta toilette di un ristorante cinese. Da li' nasce una relazione che darà alla luce un bambino e li porterà al matrimonio. Dal colloquio con una veggente a pagamento Mina si convince che il suo sara' un figlio speciale che andrà protetto da ogni impurità. Inizia a coltivare ortaggi sul terrazzo di casa e per mesi non lo fa uscire imponendo regole alimentari che ne impediscono la regolare crescita. Jude decide di opporsi a queste scelte portando di nascosto il figlio da un medico che mette in evidenza la gravita' della situazione. Mina pero' cede solo apparentemente alle richieste del coniuge e il conflitto si fa più acuto.
Saverio Costanzo, Hungry Hearts, Wildside/Rai Cinema 2015


Film tratto dal romanzo omonimo del 2011 di Chad Kultgen, segue la storia di un gruppo di teenager e dei loro genitori, alle prese coi molti modi in cui Internet ha cambiato la loro vita in termini di relazioni, consapevolezza di sé e sentimenti.
Jason Reitman, Men women & children, Paramount 2015







Sopra una terrazza che domina i tetti de L'Avana, baciati dalla luce calda del sole, cinque amici si ritrovano per festeggiare il ritorno a casa di uno di loro, Armando, che rientra sull'isola dopo 16 anni di esilio a Madrid. Dal tramonto all'alba i cinque ballano, ridono, bevono, ricordano la giovinezza trascorsa insieme e si raccontano le proprie vite. Emergono così, in poche ore, i sogni e le speranze di ieri e le disillusioni di oggi.
Laurent Cantet, Ritorno a l'Avana, Lucky Red 2015





Angelo, 30 anni, trascina senza entusiasmo la sua vita in una piccola città di provincia sarda. Senza lavoro e senza amore, si muove come un automa colmo di noia e rassegnazione. Peppino, suo padre, non ha mai avuto un buon rapporto con lui; solo dopo la morte della moglie e dopo un ictus si è reso conto gradualmente di non sapere esattamente chi è suo figlio, quali sono i suoi pensieri, perché  non si confida con lui. Sullo sfondo, una Sassari grigia ed asfittica, che coltiva una violenza latente...
Bonifacio Angius, Perfidia, Cecchi Gori 2015

30 luglio 2015

I nostri consigli - Illustrazione - Rrose Sélavy

Giacomo Leopardi, da bambino, era un vivacissimo regista e attore. Eccolo allora - in questo spassoso e poetico racconto - nel ruolo di un eroe greco, oppure nella parte di un pastore che non smette mai di camminare. E c'è il teatro con i burattini scansafatiche, che il signor bambino vuole svegli per andare a combinare qualche scherzetto. E c'è la storia esilarante dell'insopportabile minestra che rattrista la tavola, e quindi Giacomo ne organizza una delle sue, con la complicità del fratello Carlo e della sorella Paolina. E c'è un cassetto magico, che usa il cuoco di famiglia, con dentro delle meraviglie tutte da scoprire. Età di lettura: da 7 anni.
Paolo Di Paolo, Gianni De Conno, Giacomo il signor bambino, Rrose Sélavy 2015

L'asina acquaiola, il calabrone tranquillo, il cane ottimista e il cane malinconico, il canarino dispiaciuto, la capra vanitosa, l'elefante che non c'entra niente, la faina migrante, la farfalla pigra, la formica svogliata, la gallina contestatrice, il gatto snob, il maiale che nessuno ha ammazzato, la mosca pessimista, il passero schizzinoso, il ragno disoccupato, la rana giocattolo, la vacca sedentaria, il verme domandone, la serpe sfortunata, la volpe solitaria, il topo sognatore. Questi animali hanno qualcosa da raccontarci. Ci dicono, soprattutto, come la pensano. Con rabbia, malinconia, ironia, simpatia e con sincerità.
Franco Arminio, Simone Massi, Il topo sognatore e altri animali di paese, Rrose Sélavy 2013

Thomas e le gemelle è una storia in giallo scritta da uno dei più amati e bravi scrittori di questo genere. Una storia piena di sorprese, i cui protagonisti sono due astute gemelline di tre anni e Thomas, il loro amico di dieci anni. Dovranno scoprire cosa accade, di notte, nel cantiere, e chi sarà mai quello strano mostro. Una storia di coraggio e di amicizia, per lettori da 7-8 anni in su, illustrata da Mauro Cicarè, con l'introduzione di Grazia Verasani (che di gialli se ne intende). Età di lettura: da 7 anni.
Carlo Lucarelli, Mauro Cicarè, Thomas e le gemelle, Rrose Sélavy 2015



Si può iniziare a leggere prima il "dentro" e poi il "fuori" oppure viceversa, a piacere. Il finale di un racconto si aggancia al racconto successivo. Basta capovolgere il Quaderno e si ricomincia. C'è un momento in cui in un racconto riusciamo a vedere quello che accade nell'altro. I ragazzi che abitano nella grande città vivono sereni: vanno a scuola, giocano, crescono bene. Ma è imposto loro un divieto: non ci si può affacciare dalle alte mura della città, né tanto meno uscire. Finito di leggere un racconto la storia prosegue con l'altro. I ragazzi che abitano nella grande valle - al centro della quale si erge una grande città dalle alte mura - vivono sereni: vanno a scuola nei villaggi, giocano, crescono bene. Ma è imposto loro un divieto: proibito avvicinarsi alla città e, tanto meno, entrarci. Però un gruppetto di bambini curiosi e coraggiosi, amici tra loro, si organizza per entrare nella città o uscire. Non sarà facile. E la meraviglia delle belle storie, narrate da chi sa narrarle, perché conosce il suono e la forma delle parole e perché conosce i suoi lettori, che sono piccoli e anche grandi, sono studenti e sono insegnanti e genitori. Età di lettura: da 8 anni.
Bruno Tognolini, Paolo d'Altan, Cosa c'è là dentro? Cosa c'è là fuori?, Rrose Sélavy 2014

Una favola in quartine che assomiglia a una dolce filastrocca. E la storia avventurosa della bella amicizia tra un gattino orfano di nome Re Micio e un'allegra famiglia di gatti randagi, senza tana né dimora, che diventerà la sua famiglia. Insieme inventano giochi divertenti, affrontano coraggiosamente un crudele domatore che vuole farli esibire nel circo, si perdono di vista e si ritrovano, incontrano una gentile vecchina con la testa molto fina, alla quale si affezionano. Mamma e papà gatto restano a farle compagnia, mentre i due mici più giovani decidono di ripartire, perché vogliono conoscere di più il mondo. Se incontrate due gatti vivaci, socievoli e giocherelloni, potrebbero essere proprio loro, gli inseparabili Re Micio e Fintopè. E siccome Fintopè è una deliziosa gattina, probabile che nel frattempo la famiglia si sia allargata. Andate a scoprirlo. E, se vi va, fateci sapere. Età di lettura: da 4 anni.
Roberto Piumini, Gianluca Folì, Re Micio, Rrose Sélavy 2014

29 luglio 2015

I nostri consigli - Non-fiction - Viaggi

"Piste incrociate" è una raccolta di appunti, di istantanee colte attimo per attimo senza un apparente ordine logico. Eppure il viaggio in Nord Africa di Emilio Borelli è un imponente compendio di riflessioni esistenziali e spirituali. Dormire sotto le stelle: un altrove fisico, vero, coinvolgente, irrimediabile, che non si scorda più. Genitori e figli che lo sperimentano insieme avranno un legame aggiuntivo. Quella del deserto è una civiltà viva, povera di tecnologia e raccontata a voce: come ancora nelle nostre campagne di mezzo secolo fa. Questo libro è una lezione indimenticabile, ci costringe ad alzare per un attimo gli occhi dal nostro telefonino e quella civiltà si imprimerà per sempre nel nostro cervello: esiste un altro mondo.
Emilio Borelli, Piste incrociate, Polaris 2014

In Italia, Arthur Conan Doyle per Sherlock Holmes. In realtà, egli è autore di commedie teatrali, versi, saggi, racconti di fantascienza, romanzi filosofici e storici, di cui fu molto orgoglioso. Questo libro ci fa scoprire un altro aspetto abbastanza sconosciuto dello scrittore, lo Spiritualismo. Nel 1928 intraprende un viaggio di sei mesi in Sudafrica per tenere una serie di conferenze che hanno per oggetto la vita dopo la morte. Come è già successo in Canada, negli USA e in Australia, egli attira grandi folle, richiamate dal suo nome, ma anche dalla profonda sincerità e onestà con cui affronta l'argomento. Oltre a ciò, in questo testo c'è anche un resoconto della situazione politica ed economica del Sud Africa, della Rhodesia e del Kenya; grande protagonista è anche il territorio.
Arthur Conan Doyle, Il nostro inverno africano, Ibis 2003

"Guardo le ruote e penso ai milioni e milioni di giri fatti, e ripenso all'Africa, a sedicimila chilometri di piste e strade d'Africa. Cinquanta giorni d'Africa, cronometro alla mano notte e giorno tutta l'Africa da nord a sud, Africa a cronometro." Così Egisto Corradi conclude il reportage del primo Rallye Algeri - Città del Capo, a cui partecipò nella duplice veste di giornalista e corridore. Un reportage, un libro di viaggio appassionante che prende spunto da una corsa automobilistica senza precedenti: fra il 26 dicembre 1950 e il 23 febbraio 1951 trentacinque equipaggi di sette paesi percorsero più di quindicimila chilometri di strade e piste attraversando l'Africa da nord a sud. Un'impresa impossibile, oggi, in un continente devastato da conflitti e guerre...
Egisto Corradi, Africa a cronometro, Corbaccio 2015

Godimento del tempo e dei luoghi, il camminare è uno scarto rispetto alla modernità. Viaggiare a piedi è un gesto trasgressivo, una potente affermazione di libertà, È un avanzare in modo trasversale nel ritmo frenetico della vita moderna, consente di prendere le distanze e affilare i sensi. Con la piacevolezza di un racconto, questo libro propone un modo nuovo di viaggiare, mette in relazione il punto di vista di personaggi storici quali Stevenson, Sansot e Basho, ponendoli attorno a un tavolo immaginario a scambiarsi opinioni sul senso del percorrere il mondo e la vita a piedi. Un libro originale, una breve, piacevole dissertazione che induce a considerare con curiosità un aspetto ormai insolito del viaggio.
David Le Breton, Il mondo a piedi, Feltrinelli 2013

28 luglio 2015

I nostri consigli - Illustrati

Le Lande, Francia, 1920. Una giovane coppia appena sposata sta varcando la soglia di quella che sarà la loro dimora, una piccola casa isolata in mezzo al bosco e vicina a una laguna nera. Lei, Linon, è giovane e innamorata. Lui, Méric, un bell'uomo che fuma sempre un tabacco da pipa che profuma di spezie e attrae piccole farfalle gialle. Con loro le tre sorelle dello sposo completamente coperte di veli neri, in lutto per la morte del padre, e il prete. Questi i protagonisti di questa nuova storia d'amore.
Ana Juan, Matz Mainka, Lacrimosa, Logos 2015




Una vita intera che si sta perdendo (recuperando?) nella memoria di un anziano, vista dagli occhi della moglie che ogni giorno lo accompagna, lo accudisce e lo ama, per tutta la vita. Un racconto di vita quotidiana, reale, in poche immagini in cui regnano il silenzio e la solitudine, che non vuole indagare o svelare nulla, ma solo incantare gli occhi e le nostre anime con quella profonda toccante delicatezza che pochi illustratori sanno regalarci. 
Roger Olmos, Calando, Logos 2015





Jésus Betz, il tronco umano o, come lo definisce sua madre, "puro amore come il nostro Cristo", è il protagonista di questo toccante "racconto di formazione", articolato in un susseguirsi di disavventure che non bastano tuttavia a soffocare la speranza e una pervicace voglia di vivere. Figlio di padre ignoto e cresciuto in povertà con la madre e un fratello "normale", Jésus cerca di trovare il suo posto nel mondo, a dispetto della propria sfortunata condizione fisica, e confidando in un dono che non lo abbandonerà mai: il talento di una voce meravigliosa. Una storia toccante e al tempo stesso delicata, che risuona come un monito a non arrendersi mai, a credere in se stessi a dispetto delle avversità. Età di lettura: da 10 anni.
Fred Bernard, Francois Roca, Jésus Betz, Logos 2015

Una ragazza coraggiosa, la passione per le lettere e la poesia, un'amicizia travolgente e, sullo sfondo, l'antico Giappone. Le illustrazioni di Benjamin Lacombe, dalle prospettive originali e dai vibranti colori, restituiscono tutta l'emozione di una storia di amore e libertà. Età di lettura: da 8 anni.
Benjamin Lacombe, Gli amanti farfalla, Rizzoli 2015

27 luglio 2015

I nostri consigli - Animazione

Questo film racconta la storia di Takao, un giovane studente che sogna di diventare un disegnatore di scarpe. Un giorno Takao decide di saltare la scuola per andare a disegnare in un delizioso e appartato giardino pubblico. Non immagina che questa decisione cambierà del tutto la sua vita grazie all'incontro con la misteriosa Yukino.
Reg. Makoto Shinkai, Il giardino delle parole, Dynit 2014






Quando il giovane Shuhei arriva alla nuova scuola, i suoi compagni gli parlano di una foresta magica in cui si trova un pianoforte incantato, capace delle più belle melodie. Pianista fin dall'infanzia, Shuhei non crede affatto a questa diceria. Eppure il pianoforte esiste veramente e la sua musica proviene dal talento di un ragazzo prodigio, Kai. Ha così inizio un'avventura che porterà i due inseparabili amici fino ad una competizione nazionale di pianoforte.
Reg. Masayuki Kojima, Ryosuke Nakamura, Piano forest, Kaze 2010




Adottato dalla nonna, Madame Souza, Champion è un ragazzino solitario. Accortasi che il nipote è felice solo quando va in bicicletta, Madame Souza lo sottopone a un programma di allenamento molto rigoroso. Gli anni passano e Champion diventa degno del nome che porta: finalmente è pronto per partecipare al Tour de France. Ma durante la gara, due misteriosi uomini lo rapiscono. Madame Souza, accompagnata dal fedele cane Bruno, si mette sulle tracce dell'adorato nipote. La loro ricerca li porta ad attraversare l'Oceano per raggiungere una gigantesca megalopoli, Belleville, dove incontrano le famose Triplette di Belleville, tre eccentriche star del music-hall degli anni '30, che decidono di prenderli sotto la loro ala protettrice.
Reg. Sylvain Chomet, Appuntamento a Belleville, Mikado-Dolmen 2014

Emilio e Miguel sono due anziani che stringono amicizia in una residenza geriatrica. Emilio, che arriva in uno stato iniziale di Alzheimer, verrà aiutato da Miguel e altri compagni a non finire al tanto temuto ultimo piano dell'istituto, dove viene recluso che ha perso la ragione e non può più provvedere a se stesso. Il loro piano tinge di commedia e grandi dosi di tenerezza la quotidianità altrimenti tediosa della residenza, dove per molti la vita sembra ormai finita, ma per loro invece sta iniziando di nuovo.
Tratto dal pluripremiato graphic novel di Paco Roca.
Reg. Ignacio Ferreras, Arrugas - Rughe, Cecchi Gori 2015

24 luglio 2015

I nostri consigli - Non-fiction

Il mondo è silenziosamente percorso da camminatori. Individui che camminano per la loro felicità, oltre che per andare da un luogo all'altro. Sono sempre esistiti, anche se non tutti pienamente consci di esserlo; alcuni erano e sono anche poeti, scrittori, filosofi, artisti. Tomas Espedal è uno di loro. Per lui camminare, pensare, scrivere fanno parte di uno stesso ciclo vitale che si ripete incessante nel suo destino. Che si tratti di camminare per una città come Parigi, nella dolce campagna norvegese o tra gli aromi forti della Turchia, il viaggio inizia con un imperioso richiamo interiore, e prosegue a fianco di amici vivi o scomparsi, nella memoria di compagni illustri come Rousseau o Rimbaud, di amori finiti o ancora da iniziare...
Tomas Espedal, Camminare. Dappertutto, Ponte alle Grazie 2015

Un'organizzazione internazionale di biscazzieri, che comprende parenti di sangue di sovrani e capi di Stato europei, cerca di impiantare casinò in tutta la nostra penisola con l'appoggio di un uomo politico che ha rivestito le più alte cariche istituzionali. E siamo solo all'inizio, alla cosiddetta belle époque. Quando scoppia la guerra, un capo del governo affiliato alla mafia costruisce una grande casa da gioco a scopo di spionaggio. Finito il conflitto, il suo gestore diventa uno dei principali sponsor del nuovo movimento politico che si oppone al "contagio" sovietico. A tirare i fili senza apparire sulla scena, nell'industria dell'azzardo e nella politica, è la più importante banca del paese.
Riccardo Mandelli, Le case del destino, Odoya 2015

Il libro racconta vita e dottrina, usi e costumi di gruppi eretici più o meno noti, dal primo secolo dopo Cristo fino al grande scisma del 1054; una piccola storia delle eresie, che accoglie senza raddrizzarle le faziosità e le falsificazioni dei vincitori del conflitto, i padri della storiografia ecclesiastica. Un panorama incredibilmente variegato e bizzarro, che comprende sette eretiche che si considerano immortali, oppure angeli discesi dal cielo; che venerano Caino e tutti i dannati dell'Antico Testamento, che pregano senza sosta il Dio che li ha messi al mondo, che girano sempre scalzi, che fanno il voto del silenzio perpetuo, che praticano l'autocastrazione, o si abbandonano a orge rituali, che accettano la Trinità, oppure credono in una Santa Quaternità...
Mauro Orletti, Piccola storia delle eresie, Quodlibet 2015

Duemila anni di monoteismo ci hanno abituato a ritenere che Dio non possa essere se non unico, esclusivo, vero. Al contrario, il politeismo antico prevedeva la possibilità di far corrispondere fra loro dèi e dèe appartenenti a culture diverse, ovvero di accogliere nel proprio pantheon divinità straniere. Questa disposizione all'apertura ha fatto sì che il mondo antico non abbia conosciuto quella violenza a carattere religioso che invece ha insanguinato, e spesso ancora insanguina, le culture monoteiste. È possibile attingere oggi alle risorse del politeismo per rendere più agevoli e sereni i rapporti fra le varie religioni?
Maurizio Bettini, Elogio del politeismo, Il Mulino 2015

23 luglio 2015

I nostri consigli - YoungAdult

Eleanor è appena arrivata in città. La chioma riccia rosso fuoco e l'abbigliamento improbabile, ha lo sguardo basso di chi, in pasto al mondo, fa fatica a sopravvivere. Park ha tratti orientali che ha preso dalla madre coreana e veste sempre di nero. La musica è il suo rifugio per tenersi fuori dai guai. La loro storia inizia una mattina, sul bus che li porta a scuola. Park è immerso nella lettura dei suoi fumetti e perso tra le note degli Smiths, Eleanor si siede accanto a lui. Nessun altro le ha fatto posto, perché è nuova e parecchio strana. Il loro amore nasce dai silenzi, dagli sguardi lanciati appena l'altro è distratto. E li coglie alla sprovvista, perché nessuno dei due è abituato a essere il centro della vita di qualcuno...
Rainbow Rowell, Eleanor & Park, Piemme 2015

Ashley: A essere del tutto sincera al cento per cento, io proprio non lo capisco come abbia fatto la mamma a innamorarsi di Leonard. Ma dato che non si era mai accorta che mio padre è gay, forse non dovrei stupirmi tanto. Solo che ora tocca a me subirne le conseguenze: Leonard e quel nanerottolo di suoi figlio Stewpidart si sono trasferiti a casa nostra! Aiuto!
Stewart: Al mondo ci sono molti misteri che la scienza ancora non ha spiegato.. Per esempio: la mia quasi-sorella Ashley o è sorda, o finge di non sentirmi? Perché sbaglia sempre il mio nome e quello del mio gatto Schrödinger? Ma soprattutto: perché mi odia?
Susin Nielsen, Siamo tutti fatti di molecole, Il Castoro 2015


Esiste un posto in cui si parla senza dire nulla. Perché tutti sentono i pensieri degli altri, anche se non vogliono. Giorno e notte, lontano e vicino, il Rumore ti raggiunge sempre. Gioia, paura, rimpianto, speranza: non c'è scampo al caos incessante che ronza nel'aria e affligge gli uomini di Prentisstown come un morbo, dopo aver sterminato le donne. Eppure anche nel Rumore è possibile mentire. Todd è l'ultimo nato al villaggio, parla una lingua tutta sua e presto compirà tredici anni, l'età in cui nella comunità si diventa adulti. Un evento tanto atteso e dalle conseguenze inimmaginabili, protette da un segreto che tutti seppelliscono sotto strati di pensieri. Ma Todd sta per scoprire che esiste un buco nel Rumore, un nucleo di silenzio che nessun pensiero può sporcare...
Patrick Ness, Chaos 1 - La fuga, Mondadori 2015

7 motivi per leggere questo libro: 1 - Willow. Ha 12 anni e si sente diversa: orfana per due volte, ha un'intelligenza sopra la media e tante ossessioni. 2 - I suoi hobby. Ha una passione sfrenata per il numero 7, le malattie e i giardini. 3 - L'amicizia. Non è sempre facile, per Willow. Fino a quanto non incontra Mai, ragazzina ostinata e pragmatica. 4 - Strambi personaggi. Dell Duke, Quang-Ha, Pattie... Willow non è l'unico pesce fuor d'acqua! 5 - La famiglia. Chi ha detto che la famiglia è una sola? La si può cercare, costruire e inventare, basta aprire il cuore. 6 - Sensibilità e ironia. È questo il segreto di Willow: commuovere ma anche far sorridere. 7 - Il mondo. È un viaggio stupendo quello che porta Willow a sentirsi parte del mondo.
Holly Goldberg Sloan, Il mondo fino a 7, Mondadori 2015

22 luglio 2015

I nostri consigli - Non-fiction

Da quando si riteneva che la Terra fosse al centro dell'universo a quando si è scoperto che non c'è un solo sistema solare nell'universo sono passati secoli. In compenso, negli ultimi vent'anni sono stati contati più di duemila pianeti in orbita intorno ad altre stelle; e dopo che i primi "avvistamenti" hanno rivelato solo enormi pianeti inabitabili, caldissimi e composti in gran parte da gas tossici, oggi cominciano ad arrivare le prime notizie di mondi potenzialmente ospitali. Sebbene ogni ricerca di civiltà aliena abbia registrato al momento solo fallimenti, non siamo mai stati così vicini alla possibilità di trovare la vita al di fuori della Terra. L'autore ripercorre tutte le tappe di questa straordinaria caccia.
Ray Jayawardhana, Strani mondi, Codice 2015

La teoria darwiniana dell'evoluzione - una delle intuizioni più rivoluzionarie nella storia dell'uomo - anche se per molti rimane chiusa nei laboratori e negli articoli scientifici, difficile ed esoterica, è presente in tutto il pianeta, addirittura nell'intero universo. Con essa possiamo interpretare quello che vediamo attorno a noi, e usarla come strumento: per salvare vite e disegnare automobili, progettare antenne, programmare i tragitti dei pullman e leggere i grandi romanzi della letteratura. Si trova nei computer, nei robot, nelle sale operatorie, alla NASA e nei parchi nazionali. Dal brillante impianto concettuale che spiega la natura del vivente, la teoria dell'evoluzione sta insomma diventando un efficacissimo mezzo per cambiare il mondo.
Marco Ferrari, L'evoluzione è ovunque, Codice 2015

Il libro raccoglie i 29 quaderni manoscritti sui quali Hannah Arendt annotò, nel corso della sua vita, i suoi pensieri, le sue letture, i suoi progetti, le sue suggestioni. È un'opera unica in cui si manifesta in tutta la sua pienezza l'originale riflessione di una delle pensatrici fondamentali del Novecento. Hannah Arendt vi appunta i pensieri nel momento della loro insorgenza, come materiali di un laboratorio di idee da meditare e sviluppare. I suoi maestri affiorano in queste pagine, così come i temi fondamentali della sua ricerca: il problema del male e l'assenza di pensiero che lo caratterizza, il carattere etico della conoscenza, la verità dell'agire politico.
Hannah Arendt, Nel deserto del pensiero, BEAT 2015


Siamo circondati da false credenze sugli animali. Ci sono gli animali ninja, come l'istrice che lancia gli aculei o il camaleonte che scompare alla vista; gli animali problematici, come le "gazze ladre" cleptomani e i dobermann che impazziscono; infine, gli animali creduloni: noi. Questo libro analizza 10 false credenze che accompagnano altrettanti animali da secoli e cerca di smontarle una a una, indagando sulla loro origine e sul loro eventuale contenuto di verità. Racconta inoltre le reali meraviglie di questi straordinari esseri viventi dal punto di vista di un biologo.
Graziano Ciocca, I tori odiano il rosso, Dedalo 2015

21 luglio 2015

I nostri consigli

Alla periferia di Buenos Aires, dietro alti muri perimetrali, al di là di cancelli rinforzati e affiancati dalle garitte della vigilanza, si trova il complesso residenziale di lusso Altos de la Cascada. Fuori, la strada, la baraccopoli di Santa Maria de los Tigrecitos, l'autostrada, la città, il resto del mondo. Ad Altos de la Cascada vivono famiglie facoltose che hanno lo stesso stile di vita e che vogliono mantenerlo, costi quel che costi. In quest'oasi dorata di pace e tranquillità, un gruppo di amici si riunisce una volta alla settimana lontano dalla vista dei figli, delle donne di servizio e soprattutto delle mogli che, escluse da questi incontri virili, si autonominano, ironicamente, "le vedove del giovedì". Ma una notte la routine si spezza rivelando il lato oscuro di una vita "perfetta".
Claudia Pineiro, Le vedove del giovedì, Feltrinelli 2015

Solo nel suo appartamento, il professor Andersen, cinquantacinquenne divorziato, docente di letteratura all'università di Oslo, sta festeggiando con solennità il Natale: l'albero decorato, l'abito elegante, la cena tradizionale. Mentre medita sul senso di appartenenza che gli dà abbandonarsi con "semplicità infantile" a quel rito collettivo, vede da una finestra della casa di fronte un uomo che strangola una donna. Afferra il telefono per avvertire la polizia, ma poi riaggancia, non chiama, e giorno dopo giorno continua a rimandare, finché la sua esitazione si trasforma in una totale paralisi della volontà. Perché è incapace di denunciare un omicidio? Perché è sempre più affascinato dall'assassino e ne spia ogni movimento, fino al momento in cui si troveranno faccia a faccia?
Dag Solstad, La notte del professor Andersen, Iperborea 2015

A Luton, cittadina industriale a cinquanta chilometri da Londra, Roddie Goulding e Fran Mulvey si conoscono al college e tra loro nasce una di quelle amicizie totalizzanti che segnano la vita. Roddie, di origine irlandese, viene da una famiglia lacerata da un terribile dolore; Fran, orfano vietnamita dall'infanzia travagliata, è un ragazzo ombroso e carismatico che gioca con la sua ambiguità anche sessuale. Quello che li accomuna è soprattutto la passione per la chitarra e la tendenza a vedere il mondo come un oceano di canzoni. È l'inizio degli anni '80: insieme Roddie e Fran fondano un gruppo a cui si uniscono due gemelli di grande talento, Trez e Sean. Si chiameranno The Ships. 
Joseph O'Connor, Il gruppo, Guanda 2015

Cosa fa un'adolescente quando scopre che gli insegnamenti dei genitori sono insufficienti per affrontare la vita? È il 1990, Johanna Morrigan ha 14 anni, un padre strampalato, una madre paziente e remissiva, un fratello maggiore e un fratellino, Lupin. Un giorno, dopo l'ennesima delusione suscitata da una promessa di futuro che entra dalla porta ed esce con disinvoltura dalla finestra, Johanna Morrigan dice basta! Decide di cambiare tutto e trasformarsi in Dolly Wilde, di lasciare Wolverhampton e intraprendere una nuova vita, fatta di avventura, sesso, letture erotiche, musica. Dolly Wilde è un'eroina gotica, con la parlantina sciolta, senza alcuna inibizione. Sarà lei a salvare la sua famiglia sempre più in affanno economico. Ma cosa succede quando Johanna realizza che Dolly, il personaggio che lei stessa ha creato, ha un enorme difetto?
Caitlin Moran, Come diventare una ragazza, Bompiani 2015

20 luglio 2015

I nostri consigli - Graphic novel

Il divertente racconto di un'educazione sentimentale anni Novanta. Un graphic novel autobiografico sul passaggio dall'infanzia all'età adulta, attraversato da una sottile e corrosiva ironia contro gli stereotipi sulla femminilità. Educazione borghese e ribellione: Il gusto del paradiso si potrebbe leggere come una versione moderna delle Memorie di una ragazza perbene di Simone de Beauvoir. L'esordio di un'autrice dal segno elegante e dalla scrittura brillante, comica e al tempo stesso profonda e tagliente.
Nine Antico, Il gusto del paradiso, Coconino 2015




La vita del fumettista non è sempre così facile come la si immagina. Lo sa bene Boulet, al secolo Gilles Roussel, che nella raccolta di strisce del suo blog www.bouletcorp.com tratteggia con inconfondibile verve umoristica i chiaroscuri di una vita a fumetti. Apprezzato sia dal grande pubblico sia dalla critica, Boulet è uno degli artisti che più hanno influenzato la scena contemporanea dei blog a fumetti nonché autori di prestigio come Zerocalcare. 
Boulet, Appunti di vita - Vol. 1, BAO 2015




Londra, dicembre 1926. Agatha Christie, la regina del mystery, scompare senza lasciare tracce... Mentre la polizia brancola nel buio, come in uno dei suoi romanzi, sir Arthur Conan Doyle conduce un'originale indagine sul passato della scrittrice. Una biografia a fumetti intimista che restituisce ai lettori un'Agatha Christie finora inedita... oltre il giallo.
Anne Martinetti, Guillaume Lebeau, Alexandre Franc, Agatha - I misteri di una vita, Edizioni BD 2015





Rossetti lucidi, mascara e morbide chiome di un'America d'altri tempi, di provincia o al massimo di periferia. La quotidiana ricerca della felicità di innamorati alle prese con gelosie, pettegolezzi di paese, famiglie invadenti... e una galleria dei personaggi che da sempre ostacolano i giovani all'inseguimento dell'amore vero e definitivo, fatto di baci mozzafiato e matrimonio, tra i merletti del salotto buono, in campagna o in un locale alla moda. Il tutto raccontato in un diario a lieto fine della lotta più vecchia e attuale della storia...
Joe Simon, Jack Kirby, Real Love, Comma22 2008


17 luglio 2015

I nostri consigli - Non-fiction

Dall'assassinio del presidente Kennedy alla strage nel liceo Columbine, dal giorno di follia di un veterano al celebre caso di due miliardari che uccidono un ragazzino pianificando il delitto perfetto fino alle uccisioni sacrificali di una setta, in questo volume sono raccolti otto dei più drammatici ed efferati fatti di sangue della storia americana, tutti raccontati da reportage premiati con il Pulitzer. Un libro ad alto tasso emotivo e un esempio di eccellenza giornalistica, arricchito da foto, pagine d'epoca e vignette: la grande antologia noir del Novecento americano.
Simone Ballari (cur.), Omicidi Americani, Minimum Fax 2015



La trasparenza e i dispositivi digitali hanno cambiato gli uomini e il loro modo di pensare. Alla comunicazione in presenza, alla capacità di analisi e alla visione del futuro si sono sostituiti interlocutori fantasmatici immersi in un presente continuo e sempre visualizzabile attraverso uno schermo. Il soggetto capace di annullarsi in una folla che marcia per un'azione comune, ha ceduto il passo a uno sciame digitale di individui anonimi e isolati, che si muovono disordinati e imprevedibili come insetti. L'autore si interroga su ciò che accade quando una società rinuncia al racconto di sé per contare i "mi piace", quando il privato si trasforma in pubblico che cannibalizza l'intimità e la privacy. E su che cosa comporta abdicare al significato e al senso per un'informazione reperibile ovunque ma spesso inaffidabile.
Byung-Chul Han, Nello sciame, Nottetempo 2015

Il libro esamina questioni rilevanti, e per certi versi inedite, relative all'organizzazione dei cantieri di costruzione nel Medioevo: dal contesto sociale al reperimento dei fondi, dal concepimento del progetto architettonico ai materiali impiegati per la realizzazione delle grandi cattedrali, fino ai procedimenti costruttivi più in uso in epoca medievale. Lo studio prende in considerazione i monumenti medievali secondo una chiave di lettura della storia dell'architettura che parte dall'osservazione diretta del manufatto e non dall'indagine delle sue astratte forme rappresentative.
Giovanni Coppola, L'edilizia nel Medioevo, Carocci 2015



La spedizione di Gallipoli del 1915 fu pianificata dagli inglesi per mettere fuori gioco l'impero ottomano nella Prima guerra mondiale e per aprire una via di comunicazione che permettesse di far giungere rifornimenti alla Russia. La campagna fu caratterizzata dall'incompetenza militare degli alti comandi dell'Intesa. Tuttavia, Gallipoli viene ricordata anche per il sacrificio e l'eroismo sia delle forze britanniche sia dei soldati del corpo d'armata australiano e neozelandese. Il libro descrive in dettaglio le battaglie e le progressive difficoltà, fino all'evacuazione finale, che questi uomini dovettero affrontare, proponendosi come una guida completa alle operazioni nella penisola di Gallipoli.
Philip J. Haythornthwaite, Gallipoli 1915, Goriziana 2015


16 luglio 2015

I nostri consigli - Zona42

Oggi presentiamo i titoli di una nuova casa editrice italiana, che si è proposta di riportare la fantascienza - contemporanea - nelle librerie, presentando una selezione interessantissima di titoli.

Al confine tra oriente ed occidente, El Iskandryia, l'antica Alessandria d'Egitto, è un crocevia di culture e ambizioni: libera città dell'impero ottomano, luogo di intrighi e potere, dove i soldi si mescolano alla tradizione e il valore di un uomo si giudica dal suo status sociale. Collocata in un prossimo futuro ucronico in cui le due guerre mondiali non ci sono mai state, El Iskandryia è lo straordinario scenario in cui si muovono i protagonisti del romanzo.
Jon Courtenay Grimwood, Pashazade, Zona 42 2014




Virga è una sfera di dimensioni planetarie piena d'aria. Al suo interno, privo di gravità, si muovono isole, alberi e città tenute insieme da un misto di forze centrifuga e centripeta, e trasportate dai moti convettivi delle masse d'aria che  riempiono la sfera. Ad alimentare la vita di Virga c'è Candesce, il Sole dei soli, da cui deriva tutta l'energia disponibile. Hayden Griffin è un orfano di guerra in cerca di vendetta. Venera Fanning è decisa a tutto pur di ottenere quello che vuole. Insieme si imbarcheranno in una missione per salvare il mondo. Tra pirati e mitici tesori, foreste fantasma e impressionanti battaglie aeree, per loro la vita su Virga non sarà più la stessa.
Karl Schroeder, Il Sole dei soli, Zona 42 2014

Desolation Road non dovrebbe esistere: una fermata non prevista lungo i binari della Ferrovia Bethlehem Ares, nata per errore, cresciuta ostinata come i suoi abitanti. È una parentesi nella Storia, nell'attesa che si compia il suo destino. A Desolation Road non conta il passato e il presente è un'incognita polverosa: che si viaggi nel tempo all'inseguimento del futuro o si percorrano le sue strade a bordo di un risciò. A Desolation Road ci sono solo due regole: si bussa prima di entrare e non si disturba durante la siesta. Tra angeli meccanici e locomotive nucleari, matrimoni poliamorosi e spettacoli itineranti, gli abitanti di Desolation Road nascono, crescono, si innamorano, muoiono. Uccidono, a volte.
Ian McDonald, Desolation Road, Zona 42 2014

Edimburgo, anno 2017, il sergente Sue Smith della polizia scozzese è chiamata a occuparsi di un caso decisamente inconsueto. Una rapina in banca ha avuto luogo alla Hayek Associates - una start-up digitale appena sbarcata alla borsa di Londra. Ma il crimine in questione sembra andare ben oltre le competenze di Smith: i principali sospettati sono una banda di orchi con un drago al seguito per il supporto di fuoco. La banca si trova infatti nel territorio virtuale di Avalon Four e una rapina del genere doveva risultare impossibile. Quando la voce si sparge, la Hayek Associates e tutte le economie virtuali rischiano una crisi senza precedenti. Ma più Sue Smith indaga, meno le cose sembrano avere senso...
Charles Stross, Arresto di sistema, Zona 42 2015

Selezionato per un progetto speciale dell'ESA, Dorian capisce presto che la sua non sarà una missione ordinaria. Al suo ritorno, dodici anni dopo, deve affrontare il mondo che si è lasciato alle spalle e i lati oscuri del Progetto a cui ha preso parte. Ma c'è qualcos'altro, qualcosa che si annida dentro di lui e prende possesso dei suoi sogni, una forza sconosciuta che Dorian dovrà imparare a conoscere e controllare, prima di esserne sopraffatto. La missione di Dorian è l'ultimo tassello di una vicenda iniziata molto tempo prima, una storia che coinvolge personaggi enigmatici con strane teorie e che affonda le proprie radici nell'origine stessa dell'universo. Esiste un meccanismo anomalo che permette di riscrivere la realtà e che una volta appreso conferisce un potere immenso. Ma è davvero possibile sfruttarlo per i propri scopi?
Andrea Viscusi, Dimenticami Trovami Sognami, Zona 42 2015