27 luglio 2015

I nostri consigli - Animazione

Questo film racconta la storia di Takao, un giovane studente che sogna di diventare un disegnatore di scarpe. Un giorno Takao decide di saltare la scuola per andare a disegnare in un delizioso e appartato giardino pubblico. Non immagina che questa decisione cambierà del tutto la sua vita grazie all'incontro con la misteriosa Yukino.
Reg. Makoto Shinkai, Il giardino delle parole, Dynit 2014






Quando il giovane Shuhei arriva alla nuova scuola, i suoi compagni gli parlano di una foresta magica in cui si trova un pianoforte incantato, capace delle più belle melodie. Pianista fin dall'infanzia, Shuhei non crede affatto a questa diceria. Eppure il pianoforte esiste veramente e la sua musica proviene dal talento di un ragazzo prodigio, Kai. Ha così inizio un'avventura che porterà i due inseparabili amici fino ad una competizione nazionale di pianoforte.
Reg. Masayuki Kojima, Ryosuke Nakamura, Piano forest, Kaze 2010




Adottato dalla nonna, Madame Souza, Champion è un ragazzino solitario. Accortasi che il nipote è felice solo quando va in bicicletta, Madame Souza lo sottopone a un programma di allenamento molto rigoroso. Gli anni passano e Champion diventa degno del nome che porta: finalmente è pronto per partecipare al Tour de France. Ma durante la gara, due misteriosi uomini lo rapiscono. Madame Souza, accompagnata dal fedele cane Bruno, si mette sulle tracce dell'adorato nipote. La loro ricerca li porta ad attraversare l'Oceano per raggiungere una gigantesca megalopoli, Belleville, dove incontrano le famose Triplette di Belleville, tre eccentriche star del music-hall degli anni '30, che decidono di prenderli sotto la loro ala protettrice.
Reg. Sylvain Chomet, Appuntamento a Belleville, Mikado-Dolmen 2014

Emilio e Miguel sono due anziani che stringono amicizia in una residenza geriatrica. Emilio, che arriva in uno stato iniziale di Alzheimer, verrà aiutato da Miguel e altri compagni a non finire al tanto temuto ultimo piano dell'istituto, dove viene recluso che ha perso la ragione e non può più provvedere a se stesso. Il loro piano tinge di commedia e grandi dosi di tenerezza la quotidianità altrimenti tediosa della residenza, dove per molti la vita sembra ormai finita, ma per loro invece sta iniziando di nuovo.
Tratto dal pluripremiato graphic novel di Paco Roca.
Reg. Ignacio Ferreras, Arrugas - Rughe, Cecchi Gori 2015

Nessun commento:

Posta un commento