1 ottobre 2014

I nostri consigli

Una mattina d'inverno due anziane donne vengono trovate morte in una casa di riposo a Gerusalemme. Una di loro indossa un costume da elefante, l'altra è vestita da bambola. La causa della morte è certa: asfissia causata da una stufetta a gas. Nessuno sa però spiegarsi perché sembrino appena scappate da un circo. Il mistero è celato nelle vite segrete di quattro ospiti della casa di riposo, che quindi anni prima, per dare un senso agli anni rimasti loro da vivere, avevano fondato un coro, che riscosse un certo successo.Concerto dopo concerto, veniamo a conoscere le loro vite, tragiche e allo stesso tempo miracolose, animate dalla convinzione che l'estro, la fantasia e l'ingegno possano incidere sul proprio e altrui destino.
Miki Bencnaan, Il grande circo delle idee, Giuntina 2014

In pochi ebbero una sorte analoga a Lucky Luciano, rimpatriato nel 1946 dagli Stati Uniti a Napoli, dove visse agiatamente. Quasi tutti gli anonimi piccoli boss, rigettati in Italia a centinaia in quegli anni, dichiarati "indesiderabili", toccò un destino ben più gramo e solitario. Proprio a questi personaggi quasi invisibili Fusco dedica i migliori capitoli di questo libro.
Gian Carlo Fusco, Gli indesiderabili, Sellerio 2014






Questa è la storia di Agnes Magnùsdòttir, ultima donna giustiziata nella storia d'Islanda, a fine Ottocento. Accusata di essere una strega, una seduttrice, e infine di aver ucciso l'amato marito Natan con diciotto coltellate; anche l'uomo era da sempre malvisto nel villaggio, capace com'era di risuscitare i morti con pozioni conosciute solo a lui. La colpevole non poteva essere altro che lei, così bella, con un animo così ribelle, la sua intelligenza. Ormai condannata, racconta la sua versione della storia alle uniche persone amiche che il destino le concede nei suoi ultimi giorni: la moglie del suo carceriere, e un giovane e inesperto confessore.
Hannah Kent, Ho lasciato entrare la tempesta, Piemme 2014


George Caldwell è un insegnante che non sopporta più la scuola e i suoi studenti, suo figlio Peter non ha amici, ama Vermeer e soffre di psoriasi. Entrambi sognano di andarsene via dalla cittadina della Pennsylvania in cui vivono. Il sacrificio di uno salverà l'altro, come Chirone con Prometeo?
John Updike, Il centauro, Einaudi 2014

Nessun commento:

Posta un commento