5 giugno 2015

I nostri consigli

Due donne, due destini, un incidente in comune: l'amore. Per Calista, di buona famiglia irlandese, arriva molto presto, a diciassette anni, ha il volto di Alexandros, trentenne cipriota bellissimo e sicuro di sé, e la conduce a una nuova vita in un Paese straniero. Per Pilar, figlia di contadini spagnoli, l'amore invece è un vortice imprevisto che in un attimo ribalta un progetto inseguito per dieci anni: lasciarsi alle spalle la miseria e l'ignoranza per diventare un'altra. Calista dovrà imparare nel modo più difficile a essere moglie e madre, mentre il suo matrimonio naufraga. Pilar, rimasta sola, sarà costretta alla più dura delle rinunce. Finché un'estate le storie delle due donne convergono nel fragore di un evento senza scampo: un omicidio dalle radici antiche.
Catherine Dunne, Un terribile amore, Guanda 2015

Quanto amore può sopportare un'amicizia? E cosa accade quando diciamo le parole sbagliate al momento giusto? Il pianista jazz Tom Holler lascia Berlino per una tournée musicale in Italia. Parte per fuggire l'amarezza di una separazione e anche con la speranza di ritrovare Betty, il grande amore di un tempo che ora vive a Napoli. Tra musica, concerti e avventurose peregrinazioni Holler si addentra sempre di più nel passato e racconta una travolgente storia d'amore e amicizia tra lui, Marc e Betty e del dramma che ha lacerato per sempre le loro esistenze.
Monika Zeiner, L'ordine delle stelle, Keller 2015



È il 1904. A quarantadue anni, l'affascinante e influente George Ernest Morrison, inviato a Pechino per il The Times, è considerato uno degli scapoli più ambiti in Cina. Una notte, nel luogo in cui la Grande Muraglia incontra il mare, Morrison si imbatte in Mae Perkins, la figlia attraente e spigliata di un milionario californiano, e tra loro inizia una relazione turbolenta. Nel frattempo scoppia il conflitto tra la Russia e il Giappone per il dominio della Cina nordorientale. Il collega di Morrison, Lionel James, si rivolge a lui per realizzare un'idea che rivoluzionerà la corrispondenza di guerra, idea però contrastata da russi, giapponesi e dal suo stesso editore. Per soddisfare a questa richiesta, Morrison si ritrova diviso tra la sua immagine rispettabile e il rapporto passionale e struggente con la capricciosa e ambigua Mae...
Linda Jaivin, La donna immorale, Cavallo di ferro 2015

L'origine del male e L'uomo è buono vengono scritti ed elaborati nel primo anno della Grande Guerra. Leonhard Frank non cede alla mitizzazione del progresso, della potenza, dell'organizzazione e della necessità della guerra e decostruisce, nelle sue novelle, i percorsi che hanno portato alla tragedia: la tendenza alla sopraffazione e la propensione all'adattamento, alla conservazione dello stato delle cose per timore della sofferenza, il pessimismo. Questo libro è un ciclo di cinque novelle: in ognuna un protagonista ci trasporta nella sua visione della guerra e della sofferenza. La sciagura e il dolore, mascherati da onore e sacrificio, vengono qui svelati in tutta la loro indigesta oggettività. 
Leonhard Frank, L'uomo è buono, Del Vecchio 2015

Nessun commento:

Posta un commento