27 gennaio 2015

I nostri consigli - Non-fiction

Pechino, marzo 1852: durante la selezione delle consorti imperiali, lo sguardo dell'imperatore Xianfeng si posa su una sedicenne dei tratti non belli, forse, ma senza dubbio affascinanti. Di lì a poco, il cenno di approvazione del Figlio del Cielo schiuderà le porte della Città Proibita alla donna che, ammessa a corte come semplice concubina, si ritroverà in breve a reggere le redini dell'ormai morente dinastia Qing con il titolo di Imperatrice vedova Cixi. Considerata in Cina una despota dalle scarse capacità e dalle vedute ristrette, Cixi intraprese invece una coraggiosa politica di modernizzazione che, ispirandosi ai metodi occidentali scosse il Paese dal suo immobilismo millenario.
Jung Chang, L'imperatrice Cixi, Longanesi 2015

Il volume ripercorre la storia del più mortale cacciatore dei mari. Per centinaia di anni il sottomarino ha braccato le sue prede a cominciare dalle navi della guerra civile americana, proseguendo con in convogli che attraversavano gli oceani ed erano minacciati dai branchi di U-Boot tedeschi, per arrivare ai moderni battelli nucleari che si aggirano silenziosi e furtivi nelle profondità marine. Il celebre esploratore subacqueo James Delgado presenta l'evoluzione dei sottomarini con un incredibile livello di dettaglio, basandosi sulla sua lunga esperienza di ricercatore di relitti; fornisce inoltre spiegazioni e analisi riguardanti queste letali macchine da guerra e gli equipaggi che le impiegano.
James P. Delgado, Silent Killers, Leg Edizioni 2014

Paul Collier, uno dei maggiori esperti al mondo in materia di economie africane, con questo libro desidera scuotere le posizioni che si sono ormai polarizzate riguardo l'immigrazione: da un lato l'ostilità nei confronti dei migranti, ampiamente diffusa tra i comuni cittadini, dall'altro lo sprezzante ritornello delle élites liberali, condiviso dagli studiosi delle scienze sociali, secondo cui la politica delle porte aperte è un imperativo etico che in più garantisce grandi benefici.
Paul Collier, Exodus, Laterza 2015




Nell'estate del 1859 una drammatica richiesta d'aiuto rompe il silenzio della clausura nel monastero di Sant'Ambrogio a Roma, luogo di culto che in più occasioni ha accolto ospiti di riguardo e può vantare illustri protettori. La principessa Katharina di Hohenzollern, monaca proveniente da una famiglia di alto lignaggio e fervida religiosa, è convinta che, fra le mura del convento, qualcuno stia attentando alla sua vita col veleno. La denuncia non rimarrà inascoltata: il tribunale dell'Inquisizione istruirà un processo nel corso del quale, mediante il vaglio di numerose testimonianze, si finirà per andare ben oltre le aspettative dei giudici e verranno alla luce fatti a dir poco sconvolgenti...
Hubert Wolf, Il vizio e la grazia, Mondadori 2015

Nessun commento:

Posta un commento