17 marzo 2015

I nostri consigli

Lula Pace Fortune e Sailor Ripley hanno vent'anni e stanno per riabbracciarsi. Sailor ha scontato due anni in un carcere con l'accusa di omicidio preterintenzionale. Ha ucciso Bob Ray Lemon, un imbecille che dava del filo da torcere a Lula, ma senza volerlo. Ha agito d'istinto, per senso di protezione, è stato un incidente. Avrebbe fatto qualsiasi cosa per lei, e così è andata. Ora Lula è a bordo di una Bonneville bianca del '75, e attende Sailor per portarlo via. Sfileranno alla volta della California con la voglia di passare insieme il resto della vita. Si fermeranno troppo presto, in Texas, per un guasto, e dal quel momento non ci sarà tregua... La saga completa di Sailor & Lula, per la prima volta in edizione integrale, si apre così.
Barry Gifford, Sailor & Lula, Fandango 2015

Charleston, 1803. Quando per il suo undicesimo compleanno Sarah Grimké riceve in regalo dalla madre una schiava della sua stessa età, Hetty, cerca inutilmente di rifiutare quello che le regole vigenti impongono. Hetty anela alla libertà, soffoca tra le mura domestiche della ricca famiglia Grimké, vorrebbe fuggire lontano e Sarah promette di aiutarla. Come Hetty, anche lei è in qualche modo prigioniera di convenzioni e pregiudizi: in quanto donna non le viene permesso di realizzare il suo più grande desiderio, quello di diventare una giurista come il padre e i fratelli. Sarah sogna un mondo migliore, libero dalla schiavitù, che lei considera come un terribile abominio, e instaura con Hetty un rapporto speciale, insegnandole di nascosto a leggere e scrivere.
Sue Monk Kidd, L'invenzione delle ali, Mondadori 2015

È il 31 maggio 1953 quando una emozionata Sylvia Plath, appena ventenne, sbarca nella Grande Mela. Bionda, abbronzata, tiene fra le mani una valigia, frutto dello studio accurato di mesi: due tubini neri, una camicia da notte, due pigiami blu, e poi camicie, calze di nylon, una borsetta rossa con scarpe coordinate, un rossetto rosso... e il biglietto che l'ha portata da Wellesley, Massachusetts, a New York. Ha vinto una borsa di studio di un mese come praticante nella redazione di Mademoiselle, una prestigiosa rivista. Per Sylvia è la realizzazione di n sogno: non solo entra a far parte dello staff di una testata importante, ma soggiorna con altre ragazze al Barbizon Hotel, va alle feste, a teatro, alle sfilate di moda; arriva addirittura a pedinare Dylan Thomas...
Elizabeth Winder, La grande estate, Guanda 2015

Per trent'anni l'Area X - un territorio dove u fenomeno in costante espansione e dall'origine sconosciuta altera le leggi fisiche, trasforma gli animali, le piante, sembra manipolare lo stesso scorrere del tempo - è rimasta tagliata fuori dal resto del mondo. La Southern Reach ha inviato numerose missioni esplorative. Nessuna però è mai tornata davvero dall'Area X: chi, inspiegabilmente, ricompariva al di qua del confine era condannato a un destino peggiore della morte. Questa volta, però sarà diverso: la dodicesima missione è composta unicamente da donne. Cosa le ha spinte a imbarcarsi in una missione tanto pericolosa? Quando le quattro esploratrici incappano in una strana costruzione mai segnalata da nessuna mappa, capiranno che fino a quel momento i disturbanti misteri del'Area X erano stati appena sfiorati.
Jeff Vandermeer, Annientamento, Einaudi 2015

Nessun commento:

Posta un commento