27 novembre 2014

I nostri consigli - Non-fiction

Le cose di casa, che maneggiamo distrattamente tutti i giorni, possono in realtà raccontarci un'infinità di fatti curiosi su chi quelle cose le ha inventate e su chi le ha usate e le usa tuttora. Stanza dopo stanza, oggetto dopo oggetto, emerge in filigrana un variegato, caotico ma sempre vitale catalogo del mondo; una storia sociale che non serve rintracciare nei musei o nelle riviste patinate di interior design, perché le viviamo nei nostri gesti quotidiani.
Vittorio Marchis, Le cose di casa, Codice 2014




Cosa sono la malattia e la salute? Come sono cambiati nella storia i problemi medico-sanitari? Quali idee hanno guidato gli sforzi compiuti per spiegare, prevenire e trattare le patologie umane? Il libro suggerisce alcune coordinate per orientarsi nell'evoluzione delle strategie di categorizzazione degli stati di sofferenza e di benessere. con particolare attenzione per le teorie e i modelli utilizzati per spiegare e manipolare la realtà empirica delle patologie, delle situazioni cliniche e dei rischi sanitari.
Gilberto Corbellini, Storia e teorie della salute e della malattia, Carocci 2014




Un'appassionante carrellata attraverso le diverse epoche storiche sull'utilizzo, il ruolo strategico, l'addestramento e l'impiego in battaglia della cavalleria. Una storia lunga cinquemila anni: dagli antichi Romani al selvaggio West, dagli eserciti mercenari alla Russia degli Zar.
Tristano Gambini, Storia della guerra a cavallo, Odoya 2014







L'Occidente non è più di moda, né lo sono i suoi valori e il ruolo che ha svolto nella creazione della nostra civiltà è sistematicamente contestato. I corsi sulla civiltà occidentale sono stati eliminati dalla maggior parte delle università americane, con la motivazione che si tratterebbe di corsi "di destra". In aperta polemica con questa posizione, l'autore offre un'attenta e precisa analisi dell'Occidente e dei suo ivalori iniziando dal mondo antico. Seguendo una rigorosa articolazione, confuta non solo i luoghi comuni, ma anche le teorie enunciate da storici più o meno illustri a partire dal cosiddetto Illuminismo, e ormai così radicate da essere considerate verità inconfutabili: dal ruolo oscurantista della Chiesa in campo scientifico, alle innovazioni erroneamente attribuite alla cultura islamica, al carattere esclusivamente oppressivo e repressivo del colonialismo.
Rodney Stark, La vittoria dell'Occidente, Lindau 2014

Nessun commento:

Posta un commento