19 settembre 2014

I nostri consigli

New York, 2001, nel breve intervallo fra il crollo delle società informatiche e l'11 settembre. Maxine Tarnow ha una piccola agenzia di investigazioni a Manhattan, e da quando le hanno tolto la licenza può svolgere il suo lavoro come più le piace, girando armata, frequentando un mondo ai margini della legalità. Mentre indaga su una società specializzata in servizi di sicurezza informatici si imbatte in una serie di delitti, e in una realtà sotterranea fatta di spacciatori, nostalgici hitleriani, liberisti, mafiosi russi, blogger... 
Thomas Pynchon, La cresta dell'onda, Einaudi 2014



Una donna racconta la propria storia: si chiama Kayo, è sposata, suo marito ha un buon lavoro, ha due figli, vive una vita ripetitiva e anonima. Dopo anni incontra la compagna di liceo che le presentò il suo futuro marito: è sempre stata alta, elegante e sofisticata, ed ora lo sembra ancora di più. L'amica la introduce in un "club" molto particolare, il "club delle amanti della bellezza", composto da signore ossessionate dalla moda, dai vestiti, dai gioielli. Kayo si costruisce così una nuova identità fatta di abiti e accessori costosi, scivolando preso in una drammatica dipendenza.
Radhika Jha, Confessioni di una vittima dello shopping, Sellerio 2014



Sono trascorsi tredici anni da quando Tatiana è stata raccolta in una coperta logora da Holly ed Eric, che l'hanno portata con loro dalla Russia all'America. Ora Tatty ha quindici anni. La vigilia di Natale Eric esce di casa per andare a prendere i suoi genitori, e Holly, anziché essere felice per la festa, non riesce a togliersi dalla testa un pensiero: che tredici anni prima qualcosa di terribile li abbia seguiti dalla Russia. Come potrebbero spiegarsi altrimenti gli eventi inquietanti che si susseguono?
Laura Kasischke, Un animo d'inverno, Neri Pozza 2014




Inez è una donna affascinante, rilascia interviste, organizza cocktail party e raccoglie fondi. Suo marito, Harry Victor, è un senatore degli USA, sempre in campagna elettorale. Cosa faccia Jack Lovett invece nessuno lo sa con precisione, forse il consulente per il governo, forse l'agente segreto. Sicuramente, è l'uomo giusto sempre nel posto giusto. Così ha conosciuto Inez, la donna giusta al momento sbagliato. Fra Hawaii e Suedst asiatico, Washington e New York, gli sguardi e i gesti fra i tre si intrecciano sempre più stringendoli nella morsa di quegli anni '70 che hanno visto la politica americana rendersi inseparabile dalle vite private dei suoi protagonisti.
Joan Didion, Democracy, e/o 2013



Nessun commento:

Posta un commento