28 settembre 2015

I nostri consigli - Non-fiction

Probabilmente è stato Satana il primo adulatore della storia, ma certo oggi l'uomo non è secondo a nessuno. D'altronde, come questo libro dimostra, l'adulazione fa parte del nostro patrimonio genetico ed è un comportamento che ci ha aiutato a sopravvivere fin dalla preistoria. L'autore la illustra con ironia e ricchezza di documentazione, partendo dai nostri progenitori e attraversando la storia di religioni e civiltà: dall'amore per il Dio geloso dell'Antico Testamento agli appassionati biglietti che una collaboratrice della Casa Bianca indirizza al presidente degli Stati Uniti, da Platone al mondo medievale dei Trovatori, la cui indelebile traccia informa il nostro moderno discorso amoroso. E poi Machiavelli e Castiglione, Washington e Franklin...
Richard Stengel, Breve storia della piaggeria, Fazi 2001

Questo è il racconto di un viaggio solitario in bicicletta, accanto all'oleodotto Baku-Tbilisi-Ceyhan (il cosiddetto BTC), inaugurato nel 2006. Il "corridoio dell'energia". Diario di una pipeline che nel cammino si trasforma in una riflessione sul mistero dell'energia: "Nella capacità di meravigliarsi risiede uno dei segreti dell'energia vitale. Sono rare le persone che riescono a mantenersi in un perpetuo stato di riconoscenza di fronte al corso delle cose, a "tenere in esercizio la loro anima", come dice Montaigne. Non perché abbiano aguzzato la vista per vedere meglio il mondo o perché possiedano una predisposizione per il mestiere di spettatore, ma perché sentono dentro di sé l'unità del vivente.
Sylvain Tesson, Baku, elogio dell'energia vagabonda, Excelsior 2007

Di motivi per fondare una nazione ce ne sono tantissimi: idealismo, goliardia, politica, persino l'evasione fiscale. Qui si raccontano i casi più strani e suggestivi di una pratica molto più diffusa di quanto ci si immagini dichiarare l'indipendenza di una microscopica parte di territorio e proclamarsi re o presidente, almeno in casa propria. Pochi sanno, ad esempio, che oltre a San Marino e al Vaticano, esistono in Italia un paese e un'isoletta che vantano la sovranità assoluta sui propri territori, sulla base di diritti acquisiti prima dell'unità d'Italia; o che in Australia è stata fondata una nazione per tutelare i diritti degli omosessuali, mentre in Africa e in Sud America alcuni "stati inesistenti" hanno dichiarato l'indipendenza solo per emettere buoni del tesoro fittizi...
Graziano Graziani, Atlante delle micronazioni, Quodlibet 2015

Cos'è il mito? Cos'è la mitologia? Come nascono e a che cosa servono i miti? Nello sviluppo storico novecentesco, tra gli estremi cronologici segnati da Freud e Sloterdijk, sul mito si intersecano gli studi di filosofi, psicologi, antropologi, sociologi, storici delle religioni e delle idee. Nello stesso tempo specifici rapporti con il mito caratterizzano le religioni monoteiste - ebraismo, cristianesimo e islam - mentre analoghe forme di mitologia innervano la politica, dai totalitarismi alle democrazie contemporanee e alla società dei consumi e delle comunicazioni.
Giovanni Leghissa, Enrico Manera (cur.), Filosofie del mito nel Novecento, Carocci 2015

Nessun commento:

Posta un commento