9 giugno 2016

I nostri consigli - Racconti

Non c'è teoria che tenga, non esiste manuale perfetto. Arrivati al limite dell'insegnamento, per forza di cose, ci si imbatte nella parabola del nuoto: per imparare a nuotare, si sa, non c'è altro metodo che buttarsi in acqua. Le Lezioni di nuoto di Rohinton Mistry seguono questa via. La piscina è lo scenario del Firozsha Baag, complesso residenziale situato ai margini di Bombay che è al contempo immaginario narrativo di tutto il percorso dell'autore indiano-canadese. Per entrarvi occorre un po' di riscaldamento, certo perché l'ingresso in acqua è di quelli gelidi, immersi come si è dalla prima pagina in un funambolico naufragare fra linguaggi e culture diverse, sapori e odori singolari, routine bizzarre e piccanti idiosincrasie. Ma a dialogare non sono soltanto i segmenti del più policromatico mosaico indiano, non solo le particolarità che rendono l'immonda spiaggia di Chaupatty più colorata delle profondità coralline delle Maldive; a ribaltarsi, a strizzarsi l'occhio sono le stesse prospettive che compongono il materiale umano del compound
Rohinton Mistry, Lezioni di nuoto, Racconti edizioni 2016

Ci sono universi prevedibili, dominati da leggi conosciute e rassicuranti. Poi ci sono universi in cui può succedere di tutto. Quello abitato da Rivka Galchen, evidentemente, è uno di questi: nei suoi racconti può capitare che i mobili di una donna decidano di separarsi da lei e rifarsi una vita da un'altra parte. Oppure che una moglie in crisi si senta in obbligo di soddisfare l'ordinazione di una cena da asporto fatta da uno sconosciuto che aveva sbagliato numero. O che a una ragazza spunti un terzo seno sulla schiena. O che facendo colazione al bar una giovane ingegnere conosca il suo futuro figlio. O che i dettagli di una transazione immobiliare raccontino un'intera esistenza più di mille parole. 
Rivka Gelchen, Innovazioni americane, Einaudi 2016


In questa raccolta di racconti composti tra il 1925 e il 1962, cioè lungo tutto l'arco della vita creativa dell'autore, i lavori giovanili di Evelyn Waugh accompagnano i testi più noti della maturità, alcuni dei quali saranno di ispirazione per i suoi romanzi maggiori.
Evelyn Waugh, Tutti i racconti, Bompiani 2015







"Una spolverata di cinismo, un pizzico abbondante di perfidia, una macinata di comicità sfumata al nero". È quanto scrive Santo Piazzese pensando a Recami, e descrive idealmente la commedia umana tratteggiata dallo scrittore fiorentino in questa raccolta di racconti, vero e proprio catalogo di caratteri esemplari, specchio deformante e disvelatore dell'indole nazionale.
Francesco Recami, Piccola enciclopedia delle ossessioni, Sellerio 2015

Nessun commento:

Posta un commento