26 agosto 2014

I nostri consigli - Non-fiction

Paul Bloom, docente di psicologia a Yale, sostiene che i bambini non sono "pagine bianche" senza principi morali, ma che, anche prima di iniziare a parlare, sono in grado di giudicare le azioni altrui, provare empatia e senso della giustizia. Anche se limitata, la moralità sarebbe quindi innata. L'autore, descrivendo il comportamento discimpannzé, psicopatici ed estremisti religiosi, ci spiega il modo in cui, crescendo, siamo chiamati a superare questi limiti con l'aiuto della ragione e nel confronto con il mondo attorno a noi.
Paul Bloom, Buoni si nasce - Le origini del bene e del male, Codice edizioni 2014



John Cassavetes è considerato da molti il padre del cinema indipendente americano. I suoi film hanno inaugurato un modo di fare cinema lontano dall'efemonia degli studios, libero da sceneggiature rigide e incentrato sull'improvvisazione degli attori. In questo libro è raccolta una grande quantità di citazioni da interviste edite e inedite con il regista e i suoi amici e collaboratori più stretti.
Ray Carney, John Cassavetes - Un'autobiografia postuma, minimum fax 2014




J. Edgar Hoover fu a capo dell'FBI per quasi cinquant'anni, lavorando per ben otto presidenti. Oggi il suo mito di grande eroe americano sembra quasi del tutto sommerso dalla figura di una sorta di genio del male, corrotto, ricattatore e dedito al vizio. L'autore per cinque anni ha intervistato centinaia di testimoni e scandagliato migliaia di documenti per dar forma a questo ritratto impressionante sia nel pubblico che nel privato.
Anthony Summers, La vita segreta di J. Edgar Hoover, Bompiani 1993/2012




Scritto a ridosso della fine del punk (nel 1979), questo saggio è un affascinante viaggio nel mondo sotterraneo delle culture giovanili inglesi dagli anni Cinquanta fino all'esplosione del 1977, fra Teddy boy e beat, mod e rocker, skinhead e punk.
Dick Hebdige, Sottocultura - Il fascino di uno stile innaturale, costa&nolan 2000/2008

Nessun commento:

Posta un commento