9 aprile 2016

I nostri consigli - Graphic Novel

Victor ha studiato per fare il geologo, come sognava fin da bambino, quando parlava con le pietre e indagava su minerali vecchi come il mondo. Ma ora la sua laurea, come succede a tutti i suoi amici e a sua sorella, non gli serve a trovare un buon lavoro. È semplicemente un giovane precario senza stabilità e senza prospettive. Passa da un impiego poco dignitoso all'altro e nulla gli valgono i corsi su come imparare a vendersi meglio. Ma una mattina si ritrova nel bagno di casa circondato da allucinazioni e amici immaginari e giorno dopo giorno scivola sempre più in questo vortice di deliri onirici che gli mostrano però una visione più lucida e sincera della realtà di quella propinata da telegiornali e media.
Miguel Brieva, Quello che mi sta succedendo, Eris 2015

I Nomi sono un'agenzia super-segreta che da anni controlla le fila del mondo della finanza internazionale. I Nomi sono in grado di mandare in bancarotta nazioni sovrane con una semplice equazione. I Nomi possono rovesciare governi e metterne altri al loro post. Ma qualcosa si è generato dentro il sistema. Qualcosa di misterioso e potenzialmente in grado di distruggere il mondo. Cosa sono gli algoritmi oscuri?
Peter Milligan, Leandro Fernandez, The Names, Lion 2015





Chester Brown riavvolge il nastro della memoria e ci riporta a un'altra epoca, gli anni Settanta, quando per un adolescente introverso il sesso era ancora tabù e mistero e si scopriva sulle riviste proibite. "La nostra società mi ha fatto provare vergogna per l'interesse a guardare foto di donne nude". Un viaggio ossessivo, divertente, a tratti amaro tra bellissime Playmate di carta, tempeste ormonali, fantasticherie e sensi di colpa: un diario autobiografico, senza reticenze.
Chester Brown, Il playboy, Coconino 2016




Grecia, 490 a.C. È la vigilia della battaglia di Maratona, e tra gli ateniesi che cercano un po' di riposo prima della lotta c'è anche Leandro. La posta in gioco è ben più preziosa di un pezzo di terra o della vita stessa. Se i persiani vincessero, sarebbe la fine per il popolo ateniese e per la democrazia. Leandro, consapevole dell'importanza della vittoria ma anche della disparità di forze in campo, cerca di motivare i compagni. Per ricordare loro quello per cui combattono, racconta la storia della propria vita, che si intreccia a quella della democrazia stessa, partendo dagli anni della tirannia. La sua è una narrazione popolata da dei, profezie, miti, azioni memorabili e personaggio fuori dal comune. Perché se è vero che la democrazia è nata da una fortunata combinazione di caso e contingenze storiche, molto fecero anche l'astuzia, il coraggio, l'impegno di uomini dalle capacità straordinarie.
Alecos Papadatos, Abraham Kawa, Annie Di Donna, Democracy, Guanda 2016

Nessun commento:

Posta un commento