8 maggio 2014

I nostri consigli

Oregon. In un piccolo caffè si incontrano (e si scontrano) una moltitudine di storie d'amore: ciascuna particolare, unica. A narrare queste varie manifestazioni dell'innamoramento è Harry, cliente affezionato del bar, considerato esperto in questioni di cuore, e affidabile consigliere. Per la prima volta in Italia un autore di culto in America, con un romanzo da cui nel 2007 è stato tratto un film con Morgan Freeman.
Charles Baxter, Festa d'amore, Mattioli 2014




Nel classico rituale del fine settimana, l'ex marito passa a prendere il figlio per portarlo in montagna. Questa volta lascia dietro di sé un dattiloscritto. La donna comincia a leggerlo, e dalle pagine affiorano ricordi difficili, violenza, e una minaccia: per lei? Verso il figlio? Mentre Carmen continua a leggere, sempre più preoccupata, sperando che si tratti solo di suggestione, Carlos e Jorge giungono a destinazione; tra loro c'è ormai un distacco forse incolmabile. Specie ora che non sono più soli...
Rafael Reig, Quello che non c'è scritto, Marcos Y Marcos 2014




Questa è la storia vera, semplice, di un uomo comune che insegue il suo sogno: diventare campione di malambo, una danza folkloristica dei gaucho argentini. Per realizzarlo è disposto a sacrificare anni di vita e di risparmi. L'autrice descrive non solo le gesta di Rodolfo Gonzalez Alcantara, ma anche l'incredibile microcosmo geografico e umano che fa da cornice alla competizione, rendendo questo reportage emozionante quanto un romanzo.
Leila Guerriero, Una storia semplice, Feltrinelli 2014




Il protagonista è uno dei figli dell'alta borghesia francese, Jacques Fesch. Di carattere complicato e irrequieto, nel 1951 sposa Pierrette Polack, da cui avrà una figlia. Pochi anni dopo decide di regalare loro una barca; non avendo i soldi, tenta una rapina in un cambiavalute, tentativo che finisce in tragedia: durante la sparatoria muore un poliziotto, e Fesch, trasformato dalla stampa nell'assassino triste e disperato, viene condannato alla ghigliottina. Cinquant'anni dopo la nipote scopre questa storia familiare, relegata in soffitta, e ne scrive un romanzo, subito riconosciuto come un piccolo capolavoro.
Stéphanie Polack, Come un fratello, Clichy 2014




Nessun commento:

Posta un commento