22 aprile 2014

I nostri consigli

Prima rapinatore, poi detenuto, infine omicida in carcere. Amico del romanziere Norman Mailer, Jack Henry Abbott intrattiene con lui una fitta corrispondenza dalla prigione, pubblicata poi sul New York Review of Books. Il grande successo porta alla pubblicazione di Nel ventre della bestia, che diventa un istantaneo best seller. Il successo donano ad Abbott la libertà condizionata, ma dopo sole sei settimane torna a uccidere, quindi in carcere, dove si suicida a 58 anni.
Tralasciando per un attimo la storia personale dell'autore, questo libro resta uno dei libri più sconvolgenti mai scritti sulle prigioni americane.
Jack Henry Abbott, Nel ventre della bestia, Derive&Approdi 2014


Apparso per la prima volta nel 1998, Karoo racconta le vicende dello script doctor più pagato di Hollywood, Saul Karoo appunto. Sovrappeso, accanito bevitore, con un divorzio in corso, gli viene chiesto di tagliuzzare e rimettere insieme l'ultimo capolavoro del vecchio regista Arthur Houseman. Tra le scene tagliate però Karoo riconosce la probabile madre del figlio adottivo, Billy: decide di rintracciarla, renderla la star del film, riunirla con il figlio, e se ne invaghisce... ma le cose non possono che prendere una piega tutt'altro che felice.
Steve Tesich, Karoo, Adelphi 2014

Nessun commento:

Posta un commento