25 agosto 2011

Camelot Park - Mark Kneece, Julie Collins-Rousseau

Un'America fatta di disoccupazione, povertà, famiglie disfunzionali, in cui non ha più senso sperare in un futuro migliore: questa la cornice in cui si svolge la storia. Josh vive in un caravan con i fratellini e la madre. La donna, che vive di prostituzione e spaccio, supera il limite, e uccide l'uomo che la costringeva a vendere la droga. Il giovane protagonista si trova così costretto a gestire una situazione più grande di lui: nascondere un cadavere, che da quel momento sembra continuare a ricomparire e perseguitarlo, e allo stesso tempo tentare di mantenere una parvenza di normalità in una vita che è probabilmente già destinata ad altro.
Un affresco grottesco, a tratti ironico, di una fascia della società statunitense fatta di sbandati e falliti, a cui nessun futuro è garantito.


Mark Kneece, Julie Collins-Rousseau - Camelot Park
Black Velvet 2009
168 pp., brossura


Scheda dell'editore

Nessun commento:

Posta un commento