20 gennaio 2014

I nostri consigli







Cominciamo con un autore che non necessita di alcun presentazione. Questa sua opera, L'uomo di fiducia, meno conosciuta di altre, è l'ultima che Melville vide andare in stampa prima di morire. Il romanzo si svolge su di un battello che risale il Mississippi. Tra la folla che lo popola si aggira un uomo misterioso, che, rivolgendosi uno dopo l'altro ai vari passeggeri, di volta in volta con un diverso travestimento, mette alla prova la loro fiducia, approfittando della loro credulità. Romanzo oscuro e satirico, può essere letto come critica all'ottimismo americano, oppure come commedia del travestimento dal significato profondamente simbolico...





Continuiamo la rassegna con un'intensa opera del giapponese Inoue Yasushi, inizialmente uscita in tre testi separati pubblicati fra il 1964 e il '74: Ricordi di mia madre (Adelphi). Struggente e delicato racconto sulla vecchiaia, impersonata dalla madre dell'autore. 







In chiusura, un libro che si colloca fra il racconto storico e indagine, dedicato a uno dei personaggi femminili più intriganti e sfaccettati della storia, Giovanna d'Arco. L'autrice è l'italiana Marta Morazzoni, che con il suo primo romanzo La ragazza col turbante nonché coi successivi ha già raggiunto una buona fama e svariati riconoscimenti; il titolo è Il fuoco di Jeanne, l'editore Guanda.


Alla prossima!

Nessun commento:

Posta un commento